Film come Requiem

Film come Requie 60883a2ca850c
14,00 € cad. Larghezza prodotto: 200 mm
Lunghezza prodotto: 140 mm
Altezza prodotto: 10 mm
Autore: Izzi AlessandroIzzi Alessandro

FILM COME REQUIEM di Alessandro Izzi

Analisi e interpretazione del rapporto tra suono e immagine nel cinema di Luchino Visconti


“Faccio film come Requiem”, aveva dichiarato una volta, in un’intervista, Luchino Visconti.

Più che una battuta, una vera e propria dichiarazione d’intenti, questa,

da parte di un regista, che, nel corso di una carriera multiforme, divisa

tra cinema, teatro e allestimenti lirici, ha cantato sempre i cambiamenti

in atto nella società italiana ed europea tra Ottocento e Novecento.

I suoi film sono, quindi, Requiem per un mondo che rincorre ancora

l’illusione delle magnifiche sorti e progressive cantate da Leopardi, ma

anche per il corpo dolente dei vinti, dei dimenticati, dei reietti che la

Storia si lascia dietro.

In questo lucido compianto risiede, forse, il motivo di maggior fascino

dell’opera di un regista che, a torto, è stato per lungo tempo considerato

meramente accademico.

L’analisi dell’orchestrazione degli elementi sonori del suo cinema, portata

avanti in questo saggio, è il tentativo di dimostrare la straordinaria

vitalità di una lezione registica che ha lasciato un segno indelebile

nella nostra cinematografia. Un magistero che oscilla tra i due poli di

Estetismo e Realismo in maniera assolutamente originale e, per troppo

tempo, sostanzialmente fraintesa.